Tavola rotonda della DSC: Sostegno della Svizzera alle Riforme sanitarie nella Cooperazione con l’Europa dell’Est

venerdì, 04.10.2019 – venerdì, 04.10.2019

L'assistente sanitario e assistenziale della comunità che cammina per la campagna
Il ruolo dei servizi della sanità primaria nella prevenzione e nel monitoraggio di queste malattie rimane centrale. © DSC

Le malattie non trasmissibili, comprendenti le malattie cardiovascolari, i tumori, le malattie respiratorie croniche, le malattie psichiche e il diabete, rappresentano la principale causa di morte nel mondo. Vista la forte incidenza delle malattie non trasmissibili – nuova sfida sanitaria nei Paesi dell’Est – il tema delle sinergie tra il sistema sanitario svizzero e i sistemi sostenuti dalla DSC sarà in primo piano nel corso di questo evento.

Località: Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana SUPSI, via Violino 11, Stabile Piazzetta, 6928 Manno

Durante la tavola rotonda si discuterà in merito al sostegno della cooperazione svizzera in materia di riforme sanitarie nell’Europa dell’Est al fine di determinare le sinergie e i punti di forza da trarre dal sistema sanitario svizzero. Al centro della conferenza sarà un dibattito sui diversi quesiti chiave, come le buone pratiche da prendere in prestito dal sistema sanitario e sociale svizzero/ticinese, gli elementi determinanti per definire pratiche replicabili, le collaborazioni da rafforzare e le maggiori opportunità e sfide. All’evento parteciperanno in maggioranza ticinesi provenienti da diverse organizzazioni, tra cui:

  • Marina Carobbio Guscetti, Presidente, Consiglio nazionale
  • Ambasciatrice Ruth Huber, Vicedirettrice, Direzione dello sviluppo e della cooperazione DSC
  • Carlo de Pietro, Professore, Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale SUPSI
  • Stefano Motta, Direttore MAGGIO, assistenza e cura a domicilio
  • Luca Merlini, Direttore, Ospedale Regionale La Carità di Locarno
  • Paola Solcà, Presidente Federazione delle ONG della Svizzera italiana FOSIT
  • Erika Placella, Direzione dello sviluppo e della cooperazione DSC

Moderazione: Reto Ceschi, RSI

La DSC reagisce alla nuova sfida sanitaria di questi Paesi: una forte incidenza delle malattie non trasmissibili. L’approccio è basato essenzialmente sul rafforzamento dei sistemi sanitari al fine di migliorare la prevenzione di queste malattie e ridurre i quattro grandi fattori di rischio a esse collegati, che sono il tabagismo, la sedentarietà, l’abuso dell’alcol e una cattiva alimentazione. Il ruolo dei servizi della sanità primaria nella prevenzione e nel monitoraggio di queste malattie rimane centrale.

Tavola rotonda della DSC, flyer (PDF, 284.2 kB, Italiano)