Kosovo

La Svizzera aiuta il Kosovo a rafforzare la sua stabilità economica e politica, concentrandosi su democrazia e buongoverno, sviluppo economico sostenibile, salute, acqua e cambiamenti climatici. 

© DFAE

Nel 2008 la Svizzera è stata uno dei primi Paesi a riconoscere la Repubblica del Kosovo e a stabilire con il nuovo Stato relazioni diplomatiche. Da allora i due Paesi hanno sviluppato un rapporto di fiducia basato su interessi reciproci.

Il Kosovo ha compiuto vari progressi verso una maggiore stabilità politica ed economica. Ma in alcuni ambiti i risultati sono ancora modesti e molte questioni restano tuttora irrisolte. In particolare, la politica interna appare polarizzata. In ambito economico, malgrado i passi avanti, il Paese rimane uno dei più poveri d’Europa e il suo impegno politico per la salvaguardia dell’ambiente risulta piuttosto scarso.

Il sostegno della Svizzera si concentra su tre aree tematiche: la democrazia e la pace; lo sviluppo economico sostenibile; i cambiamenti climatici, l’acqua e la salute. Tutti i progetti tengono conto delle questioni di genere e promuovono il buongoverno.

Democrazia e pace

Promozione di un governo democratico e inclusivo

La Svizzera si adopera per il dialogo politico e continua a rafforzare le capacità istituzionali allo scopo di promuovere la democrazia, il buongoverno, i diritti umani, il rispetto della legalità e l’integrità. Lavora per realizzare una società in cui donne e uomini possano godere dei vantaggi della pace e di un governo democratico, in cui le istituzioni statali siano più responsabili e in cui le cittadine e i cittadini siano più partecipi della cosa pubblica. Promuove l’inclusione, il miglioramento delle relazioni tra le comunità e l’avanzamento del processo di normalizzazione dei rapporti con la Serbia.

Buongoverno

Sviluppo economico sostenibile

Posti di lavoro dignitosi e prospettive future

La Svizzera contribuisce a creare un contesto favorevole all’imprenditoria sostenendo le riforme volte a ridurre gli oneri amministrativi per le aziende e ad aumentare la trasparenza dei processi aziendali, anche con soluzioni digitali. Vengono promossi sistemi di mercato resilienti attraverso lo sviluppo di servizi alle imprese e la creazione di un ecosistema per aiutare PMI e giovani imprenditori ad aumentare la loro competitività, soprattutto nei settori dell’agricoltura, del turismo e delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione. La cooperazione svizzera punta inoltre a sviluppare un quadro macroeconomico che permetta al settore privato di crescere creando occupazione e ricchezza.

Sviluppo del settore privato e servizi finanziari

Istruzione di base e formazione professionale

Cambiamenti climatici, acqua e salute

Salute e sostenibilità

Le attività della Svizzera nell’ambito dei cambiamenti climatici, dell’acqua e della salute puntano a garantire un accesso inclusivo a servizi di qualità, una migliore tutela dell’ambiente e una qualità della vita più elevata.

Nel settore della salute, la Svizzera si concentra sull’assistenza sanitaria di base, sui servizi sanitari integrati e sull’educazione alla salute. L’obiettivo è migliorare la disponibilità e la qualità dei servizi garantendo alla popolazione la continuità delle cure.

In fatto di acqua, la Svizzera si impegna a portare avanti le riforme, concentrandosi soprattutto sulla gestione integrata delle risorse e sul trattamento delle acque reflue al fine di incentivare un utilizzo efficiente delle risorse idriche migliorando così l’ambiente acquatico. I progetti sostenuti dal nostro Paese contribuiscono anche a mettere al centro dell’attenzione l’adattamento ai cambiamenti climatici e a promuovere le energie rinnovabili e misure che accrescano l’efficienza.

L’acqua

Cambiamenti climatici e ambiente

Salute

Temi trasversali

L’integrazione della dimensione di genere e il buongoverno (compresa l’inclusione sociale) ricorrono in tutti i progetti sostenuti dalla Svizzera, fondati su analisi approfondite e dati disaggregati.

Gli obiettivi sono promuovere l’inclusione delle donne – a livello politico e di società civile – con programmi e progetti mirati, migliorare il loro accesso al mercato del lavoro e la loro partecipazione economica nonché soddisfare in egual misura le esigenze specifiche di donne e uomini per quanto riguarda la salute, l’acqua e i servizi igienico-sanitari.

Il buongoverno, che comprende l’inclusione sociale e il principio del «non lasciare indietro nessuno», è anche un obiettivo strategico oltre che un tema trasversale nel lavoro con varie istituzioni pubbliche e private e in diversi processi (p. es. nel dialogo politico sulla governance dell’acqua). I principi del buongoverno, soprattutto la trasparenza e la responsabilità, sono alla base di tutti gli interventi svizzeri. 

Migrazione

Rafforzamento della politica migratoria

Il partenariato migratorio fornisce il quadro generale per il dialogo sulla migrazione e il rafforzamento delle politiche in questo ambito oltre che per la gestione concreta dei flussi migratori, in particolare da Paesi terzi. Il nostro Paese continua inoltre a sostenere il Governo del Kosovo affinché mantenga le relazioni con le proprie cittadine e i propri cittadini all’estero – motivandoli a svolgere un ruolo chiave nel cambiamento – e assicuri una concreta reintegrazione a chi decide di ritornare.

Migrazione

Approccio e partner

La Strategia di cooperazione 2022–2025 viene attuata congiuntamente dalla Segreteria di Stato dell’economia (SECO), dalla Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) e dalla Divisione Pace e diritti umani (DPDU).

I principali partner della Svizzera in Kosovo

  • Partner nazionali: ministeri e governi locali, organizzazioni locali della società civile
  • ONG svizzere come Helvetas e Swisscontact
  • Multinazionali
  • Organizzazioni multilaterali come la Banca Mondiale e il PNUS
  • Settore privato e think tank

Progetti attuali

Oggetto 1 – 12 di 23

Swiss contribution to KfW Regional Challenge Fund for the Western Balkans

15.11.2022 - 31.12.2027

Switzerland is investing in vocational education and training as well as in labour-market insertion of unemployed youth through all of its bilateral cooperation programs in the Western Balkans. This contribution will allow Switzerland to join forces with Germany in efficiently raising the quality and labor-market orientation of VET offers across the region, while at the same time fostering sustainable partnerships between VET providers and companies for work-based learning.  


Decentralization and Municipal Support (DEMOS III)

01.01.2022 - 31.12.2025

DEMOS III will consolidate achievements of decentralised governance in the areas of policy framework and municipal performance. A grant mechanism rewarding municipalities for their good governance practices will be institutionalised with the aim to offer better quality services to citizens. The Association of Kosovo Municipalities (AKM) will strengthen its advocacy role and citizens will be engaged in the oversight. Funds will be pooled by Switzerland, Sweden, Norway, the EU and the Government of Kosovo.  


Promoting Private Sector Employment (PPSE)

16.11.2021 - 15.11.2025

The last phase of PPSE will continue to help enterprises in the Food and Natural Ingredients (FNI) and tourism sectors grow through increasing competiveness, product diversification and improving access to markets, thus creating jobs in Kosovo, with focus on women and minorities. Further, by improving sector coordination, PPSE improves public-private dialogue and achieves sustainable results.


Enhancing Youth Employment (EYE)

01.01.2021 - 31.12.2024

In order to contribute to the better employment perspectives for young women and men in Kosovo, the Enhancing Youth Employment project will focus its support in its last phase on improving technical and soft skills for young people through promoting non-formal training solutions. At the same time, it will facilitate the improvement of career guidance services and the labour market information system that would in turn contribute to better informed career choices for young people in Kosovo.


IHS - Integrated Health Services

01.01.2021 - 31.10.2026

The Integrated Health Services project aims at improving the availability, quality and continuity of care for patients with non-communicable diseases by strengthening related clinical, managerial and governance processes in the General Hospitals of Gjakova and Peja. IHS enhances coordination and referral between primary and secondary levels of care, and at national level, it supports stakeholders to develop and implement a policy framework that fosters patient-centred integrated care.


Social Justice for Roma, Ashkali and Egyptians (SORAE)

15.07.2020 - 31.12.2023

 

In order to improve the social inclusion of Roma, Ashkali and Egyptian (RAE) in Kosovo, this project will develop their livelihoods through ensuring better access to educational opportunities, enhanced children rights and protection, upgraded housing conditions and more income generation prospects. These multi-sectorial interventions will be complemented with antigypsyism policy interventions that counter discrimination against RAE and foster equality in Kosovo.


Combating corruption in Kosovo

01.07.2020 - 30.06.2024

The purpose of this project is to address key challenges in the policy and legislative frameworks, strengthen capacities of anticorruption institutions and foster public demand for accountability through civic engagement. This will be done through concluding the framework for preventive and suppressive anti-corruption processes that lead to asset confiscation.


Improving access to good-quality healthcare services in Kosovo

01.01.2020 - 31.12.2023

AQH strengthens clinical capacity and managerial competence in partner municipalities towards increasing quality of services provided as well as enhancing the system’s understanding and response to the needs of communities, in particular vulnerable groups. At the community end, AQH generates demand for quality services, by improving health literacy and involving people in shaping the services, thus leading to an increased and rational utilization of all health services and ultimately improved health status of the population.


Democratic Society Promotion (DSP)

01.10.2019 - 31.12.2023

Through grants and capacity building, Kosovo's civil society is supported to do advocacy and fulfil its watchdog function, to become more accountable and transparent and to enhance legitimacy by reconnecting with citizens and their constituency. By providing support through a contribution to the newly established donor pool fund administered by the local partner Kosovar Civil Society Foundation (KCSF), support to civil society will become more efficient, sustainable and better coordinated.


Soluzioni abitative per gli sfollati

Condominio, Ovca, Serbia

01.03.2019 - 30.06.2024

A seguito della guerra negli anni 1990, in Bosnia e Erzegovina, Croazia, Montenegro e Serbia, più di tre milioni di persone sono state costrette a lasciare le proprie case e a rifugiarsi altrove, dentro o oltre i confini nazionali. A 23 anni dagli Accordi di Dayton, nei Balcani occidentali c’è ancora circa mezzo milione di persone vulnerabili sfollate a causa della guerra nell’ex Jugoslavia. Obiettivo del Regional Housing Programme (RHP) è fornire soluzioni abitative stabili ai profughi e agli sfollati interni che ne hanno bisogno.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Balcani occidentali
Migrazione
Trasferimenti forzati (rifugiati, sfollati interni, tratta di esseri umani)

01.03.2019 - 30.06.2024


CHF  1’555’000



lntegrated Water Resource Management in Kosovo

01.10.2018 - 30.04.2024

The Integrated Water Resource Management project supports different stakeholders in Kosovo at the national, regional and local level for establishing an integrated water resources management approach. This approach will address issues such as pollution, rising demand for water for farming, industry and growing urban areas, and will help mitigate the impact of climate change.

 


Improving Financial Protection and Quality of Care (Contribution to a World Bank Hybrid Trust Fund)

01.09.2013 - 31.08.2023

Kosovo has initiated a wide-ranging health sector reform, a cornerstone of which is the introduction of the mandatory health insurance. Given the complexity of the reforms, technical support will be crucial in assisting an effective implementation. Moreover, a better informed targeting of public subsidies will protect poor people from either foregoing health care or being impoverished due to out of pocket payments for health care in case of ill health.

Oggetto 1 – 12 di 23