La Svizzera e il Vietnam intendono rafforzare la collaborazione reciproca in ricerca e innovazione

Comunicato stampa, 01.10.2019

Martina Hirayama, Segretaria di Stato per la formazione, la ricerca e l'innovazione, ha ricevuto il ministro vietnamita della scienza e della tecnologia, Chu Ngoc Anh per un incontro di lavoro sulla cooperazione scientifica tra la Svizzera e il Vietnam. In tale occasione è stata firmata una dichiarazione congiunta che mira ad intensificare gli scambi nel settore della ricerca e dell'innovazione.

Durante il colloquio, la segretaria di Stato Martina Hirayama e il ministro Chu Ngoc Anh hanno discusso dei recenti sviluppi della ricerca e dell'innovazione nei rispettivi paesi. Essendo un'economia emergente con investimenti crescenti nelle infrastrutture accademiche, il Vietnam risulta sempre più interessante per le scuole universitarie svizzere. Il Politecnico federale di Zurigo, in qualità di Leading House per la cooperazione scientifica con il sud-est asiatico, offre regolarmente strumenti di finanziamento ai ricercatori che desiderano esplorare il potenziale di collaborazione. Attualmente vengono accettate le richieste per consolidare progetti comuni di ricerca o sviluppare una collaborazione nel settore dell'innovazione.

La visita del ministro Chu fa seguito alla missione economico-scientifica effettuata in Vietnam da Guy Parmelin, capo del Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca, in luglio 2019. Durante il viaggio, la delegazione scientifica ha incontrato i rappresentanti di diverse università vietnamite per esplorare le possibilità di scambio, e il Fondo nazionale svizzero per la ricerca scientifica e l’agenzia corrispondente, la National Foundation for Science and Technology Development (NAFOSTED), hanno firmato una lettera di intenti per avviare una più stretta cooperazione istituzionale.

Sebbene la cooperazione nel campo della ricerca tra la Svizzera e il Vietnam sia ancora relativamente modesta, diverse scuole universitarie hanno stabilito legami di lunga data in settori quali il commercio, la sanità e l’ambiente. Inoltre, dal 1961, circa 120 ricercatori vietnamiti hanno trascorso parte della loro carriera in una scuola universitaria svizzera grazie a una borsa d’eccellenza della Confederazione. La dichiarazione congiunta firmata oggi esprime la volontà di entrambi i Paesi di incoraggiare gli scambi scientifici.


Indirizzo per domande:

Martin Strickler
Consulente scientifico
Relazioni bilaterali, SEFRI
T +41 58 464 73 47
martin.strickler@sbfi.admin.ch


Editore

Dipartimento federale dell