Visti – Entrata e soggiorno in Svizzera

Entrata in Svizzera

Il 23 giugno 2021, il Consiglio federale ha deciso di annullare le restrizioni d’ingresso per i cittadini di paesi terzi che hanno dimostrato di essere vaccinati. Per i cittadini di paesi terzi vaccinati, le norme ordinarie die ingresso saranno nuovamente applicate a partire dal 26 giugno 2021.

L'Ambasciata di Svizzera a Teheran accetta attualmente tutte le categorie di visti per le persone che arrivano da paesi terzi come l'Iran e che possono dimostrare di essere state completamente vaccinate. La prenotazione di un appuntamento è obbligatoria per tutte le domande. VFS Global è operativa e accetta le domande di visto presso il Centro Visti di Teheran.

Per i cittadini stranieri che non sono vaccinati e no hanno diritto alla libera circolazione e che provengono da paesi o regioni a rischio e non appartengono a una categoria di eccezione del istruzione della SEM (versione del 26 giugno 2021), le restrizioni all’ingresso continuano ad essere applicate.

Le persone vaccinate sono persone che sono state vaccinate con un vaccino autorizzato secondo l'elenco dell'uso di emergenza dell'OMS e che sono state completamente vaccinate secondo i requisiti o le raccomandazioni del paese in cui è stata effettuata la vaccinazione.

Ulteriori informazioni possono essere trovate sul sito web della Segretaria di Stato per la migrazione (SEM) e in particolare il Travelcheck online.

A causa della pandemia Covid-19 l’ingresso in Svizzera è soggetta a disposizioni particolari. Si possono trovare le informazioni pertinenti sul sito dell’ Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP).

Informazioni importanti

Per vedere quali regole si applicano alla vostra situazione particolare quando entrate in Svizzera, consultate il Travelcheck online dove sono elencati anche i vaccini riconosciuti.

Si prega inoltre di verificare con le compagnie aeree quali sono i regolamenti di viaggio in vigore.

I visti per persone vaccinate vengono rilasciati con l'annotazione "certificato di vaccinazione obbligatorio". La prova della vaccinazione con uno dei suddetti vaccini riconosciuti deve essere presentata all'arrivo in Svizzera/area Schengen. In caso contrario, l'ingresso in Svizzera non è consentito.

Appuntamenti

Visto Schengen C (Per un soggiorno fino a 90 giorni)

Persone vaccinate: Per fissare un appuntamento, si prega di visitare il sito web del nostro fornitore di servizi esterno VFS Global

Si prega di notare che il governo svizzero ha deciso di aumentare temporaneamente la tassa di servizio per le domande di visto nei Centri di Richiesta Visti (VAC) dei fornitori di servizi esterni (ESP) a causa delle spese supplementari legate alla pandemia COVID-19.

Visto nazionale D (per un soggiorno di più di 90 giorni)

Le domande di visto nazionale devono essere presentate a questa Ambasciata su appuntamento.

Per fissare un appuntamento, si prega di inviare un'e-mail con una copia scannerizzata del passaporto (solo in formato PDF) a tehran.visa@eda.admin.ch

Informazioni più dettagliate possono essere trovate sulla pagina inglese.

Visto Schengen per un soggiorno fino a 90 giorni

Concerne le persone che desiderano soggiornare in Svizzera per un breve periodo fino a 90 giorni nell’arco di 180 giorni. Per esempio, soggiorni turistici, visita a parenti/amici o soggiorni linguistici per un breve periodo, partecipazione a una conferenza o a un evento sportivo/culturale, ecc.

Visto nazionale per un soggiorno superiore ai 90 giorni

Concerne le persone che intendono entrare e soggiornare in Svizzera oltre 90 giorni. La domanda di visto è trasmessa per decisione all’autorità cantonale di migrazione competente per il luogo di soggiorno in Svizzera. Per esempio, studi in Svizzera, ricongiungimento familiare, matrimonio con presa di domicilio, ecc.

Visto di transito aeroportuale

Concerne unicamente i cittadini di certi paesi che sono soggetti a un visto di transito anche se non lasciano la zona internazionale di transito dell’aeroporto e non entrano nella zona Schengen.

Lavoro / Permessi di lavoro

Concerne la presa d’impiego di un lavoratore straniero in Svizzera. Un visto d’entrata non potrà essere emesso fino a quando le autorità cantonali competenti abbiano rilasciato le autorizzazioni necessarie.