Validi il:
Diffusi il: 15.08.2017

Consigli di viaggio - Filippine

Valutazione sommaria

A chi intraprende viaggi nelle Filippine si raccomanda di fare molta attenzione alla sicurezza personale. Il tasso di criminalità è elevato. Si sconsigliano i viaggi in alcune zone del Paese.

Le Filippine sono confrontate con diversi problemi di sicurezza. Lo Stato combatte contro la criminalità connessa alla droga in un'offensiva nazionale e agisce duramente contro coloro che sono coinvolti nella produzione, il commercio e il consumo di stupefacenti. Questa offensiva ha come conseguenza molti arresti e vittime, in particolare nelle zone più svantaggiate.

Il gruppo comunista New People’s Army (NPA) è attivo soprattutto nel nord dell’isola di Luzon e ad est di Mindanao, ma dal 2014 compie occasionalmente attentati anche in altre regioni del Paese. Per la strategia adottata, il NPA rappresenta solo limitatamente una minaccia per i turisti.

I gruppi radicali islamici operano nel sud, in particolare nel Mare di Sulu e sull’isola di Mindanao. Essi hanno ripetutamente rapito stranieri (anche svizzeri) e commesso altri atti terroristici. Vedi il capitolo Pericoli locali specifici.

In tutto il paese sono da prevedere attentati da parte di gruppi criminali o terroristici. Anche Manila è stata teatro negli scorsi anni di attentati sporadici. Per esempio, in aprile e maggio 2017, attentati dinamitardi di matrice criminale hanno causato morti e feriti nel quartiere di Quiapo a Manila.

Prestare anche attenzione alla rubrica terrorismo e sequestri.
Terrorismo e sequestri

In generale, si consiglia prudenza soprattutto durante i raduni di massa nonché nei luoghi turistici e pubblici (ad es. centri commerciali, cinema, trasporti pubblici). Occorre seguire le istruzioni delle autorità ed evitare dimostrazioni di ogni genere che possano dar luogo ad atti o scontri violenti con le forze dell’ordine.

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Isola di Luzon:
Nel nord dell’isola
sono attivi gruppi di ribelli comunisti. Si consiglia di rinunciare a viaggi nelle regioni discoste a nord dell’isola (Cordillera) e di recarsi nelle regioni di Abra, Ifugao, Mountain Province e nella parte sud della provincia Quezon in un gruppo numeroso e sotto la guida di una persona fidata ed esperta del luogo. Questo vale anche per le escursioni sul Mount Pinatubo.

Mindanao:
Sono sconsigliati i viaggi a destinazione di Mindanao.

Nella città di Marawi, le forze di sicurezza filippine stanno combattendo terroristi e altri gruppi armati dalla fine di maggio 2017. Le feroci battaglie hanno causato molte vittime, tra cui civili. Quasi duecentomila persone sono state evacuate e parte della città è stata distrutta.

Il rischio di attentati e aggressioni da parte di terroristi, gruppi ribelli e banditi è elevato su tutta l’isola. Inoltre avvengono regolarmente scontri tra l’esercito e i gruppi ribelli. Per esempio, ad inizio settembre 2016 un attentato alla bomba a Davao City ha provocato diversi morti e più di settanta feriti. Il 1° ottobre 2015 è esplosa una bomba su un bus a sud di Cotabato provocando dozzine di feriti. In settembre 2015, si è verificato un attentato alla bomba ad una fermata del Bus di Zamboanga City che ha provocato un morto e diversi feriti.

Il rischio di sequestri da parte di gruppi criminali e terroristici è elevato per le persone indigene e straniere. Esempi:

  • All’inizio di ottobre 2015 un gruppo di criminali ha sequestrato un cittadino italiano a Dipolog, nella provincia di Zamboango del Norte.
  • In settembre 2015, sull’isola di Samal (provincia di Davao del Norte), l’organizzazione terroristica Abu Sayaf ha sequestrato due cittadini canadesi, uno norvegese e uno filippino. I due ostaggi canadesi sono stati uccisi nel 2016.
  • Nella regione di Zamboanga City, sono stati sequestrati un cittadino svizzero nell’aprile 2010, due americani nel luglio 2011 e un australiano nel dicembre 2011.

Il tasso di criminalità è elevato. Si verificano regolarmente atti di violenza, anche con conseguenze mortali. In ottobre 2014, nello spazio di pochi giorni, sono stati uccisi due cittadini svizzeri nella provincia di Misamis Oriental e un terzo nella provincia di Surigao del Norte.

Mare di Sulu:
Nel Mare di Sulu tra Zamboanga del Norte e Palawan, nonché nel tratto di mare e nelle isole a sud di quest'ultimo, sono attivi gruppi terroristici. Il 1° ottobre 2015 è esplosa un’autobomba a Isabela City, Basilan, causando quattro morti e numerosi feriti.

Il rischio di sequestri da parte di gruppi criminali e terroristici è elevato per le persone indigene e straniere. Esempi:

  • Ad inizio novembre 2016, i terroristi hanno attaccato la barca di una coppia tedesca nel sud del Mare di Sulu. La donna è stata uccisa e l'uomo è stato rapito. L'ostaggio è stato ucciso alla fine di febbraio 2017.
  • Nell’aprile 2014 due velisti tedeschi sono stati rapiti mentre viaggiavano sulla loro barca a vela al largo dell’isola di Palawan.
  • In febbraio 2012 un turista svizzero e uno olandese sono stati sequestrati sull’isola di Tawi-Tawi.
  • In gennaio 2009 a Jolo sono stati presi in ostaggio tre collaboratori del Comitato internazionale della Croce Rossa.

Sono sconsigliati i viaggi nel Mare di Sulu e nelle rispettive isole al di sotto del nono grado di latitudine nord, compresi l'arcipelago Sulu (isole Basilan, Jolo, Sulu, Tawi-Tawi ecc.) e la relativa parte dell'isola di Palawan. Si deve presumere che il rischio di sequestri non possa essere escluso neanche al di sopra del nono grado di latitudine nord. Prima e durante i viaggi nella parte settentrionale del Mare di Sulu, si consiglia di informarsi presso le autorità locali in merito alla situazione attuale della sicurezza e di usare la massima prudenza.

Visayas centrali (comprese isole di Cebu e Bohol):
l’11 aprile 2017 a Inabanga, sull’isola di Bohol, si sono verificati scontri armati tra le forze di sicurezza e un gruppo armato. Le autorità locali ritengono che si tratti dei combattenti dell’organizzazione terroristica Abu Sayyaf. Pertanto si presume un rischio di sequestri anche nella regione delle Visayas centrali. Prima e durante i viaggi nella regione delle Visayas centrali, si consiglia di informarsi presso le autorità locali in merito alla situazione attuale della sicurezza e di usare la massima prudenza.

Il rischio di sequestri non può essere completamente escluso neanche nelle altre parti del paese.

Si raccomanda la massima prudenza per i viaggi in zone poco frequentate dai turisti, anche se non espressamente summenzionate. In zone non accessibili e nei luoghi di conflitto locale dove i gruppi terroristici sono attivi, l’ambasciata svizzera ha soltanto possibilità limitate o nulle di prestare aiuto in caso di emergenza.

Criminalità

Borseggi e truffe sono molto frequenti. A Manila, la piccola criminalità è particolarmente elevata nei quartieri riservati al divertimento e nei centri commerciali. Il crimine violento aumenta in tutto il Paese. Si constata un incremento di attacchi mortali contro gli stranieri. In tutto il Paese sono diffusi rapimenti di uomini d’affari e altri metodi di estorsione volti a ottenere riscatti e mazzette; in alcuni casi ne sono vittima anche gli stranieri. È possibile che il personale di sicurezza, al momento del controllo bagagli, inserisca oggetti vietati nelle valigie al fine di poter chiedere un riscatto monetario minacciando i viaggiatori di conseguenze penali.

Fra l’altro si raccomandano le seguenti misure precauzionali:

  • non indossare oggetti di valore (orologi, gioielli, ecc.) e portare con sé solo poco denaro;
  • utilizzare assegni e carte di credito con prudenza, gli abusi sono infatti molto diffusi;
  • la notte evitare passeggiate e lunghi viaggi;
  • alcuni conducenti di taxi a Manila non esitano a aumentare il prezzo del percorso e i tentativi di ricatto sono correnti; utilizzare quindi di preferenza i taxi dell’albergo;
  • non accettare da sconosciuti bevande o alimenti: potrebbero contenere sostanze atte a far perdere la conoscenza a scopo di furto;
  • in linea di massima si raccomanda prudenza quando persone sconosciute (filippine o straniere) offrono spontaneamente un passaggio in automobile oppure invitano a casa propria;
  • sono relativamente frequenti i reati sessuali e i tentativi di ricatto, spesso connessi ad accusa di pedofilia. È pertanto indicato mantenere il contegno in compagnia di bambini;
  • se non si conosce la situazione nelle Filippine, farsi accompagnare nell’entroterra da una guida fidata esperta del luogo.

Nelle acque filippine la pirateria è diffusa. Prestare attenzione alle informazioni specifiche:
Pirateria marittima

Trasporti e infrastrutture

La rete stradale non è molto sviluppata, soprattutto al di fuori delle grandi città. Durante la stagione dei tifoni (principalmente da maggio a ottobre) interi tronconi possono essere resi impraticabili da inondazioni o smottamenti e i collegamenti telefonici interrotti. Prima di intraprendere lunghi spostamenti si raccomanda di informarsi in merito alle condizioni meteorologiche. Per i viaggi nelle grandi città e per i viaggi interurbani è preferibile assicurarsi i servizi di un conducente esperto.

I trasporti navali sono a volte carenti quanto alle norme di sicurezza (sovraffollamento, equipaggiamento insufficiente). Si raccomanda pertanto prudenza nella scelta di tale mezzo di trasporto.

Soprattutto per quanto riguarda i voli interni, la manutenzione degli aerei non è sempre conforme agli standard europei o internazionali.

Disposizioni giuridiche specifiche

In estate 2017, è entrato in vigore il divieto di fumare in luoghi pubblici. A cielo aperto, nei trasporti pubblici, nelle stazioni ferroviarie, negli edifici e ristoranti pubblici, ecc. è consentito fumare solo negli spazi per fumatori.

Le infrazioni alla legislazione contro gli stupefacenti (possesso, fabbricazione, traffico) sono punibili con il carcere a vita già a partire da una quantità minima (da 5 grammi) e di qualsiasi tipo di droga. La polizia punisce questi crimini con severità in tutto il Paese. Arresti in aeroporti e/o in porti marittimi sono imputati di traffico con pena aggravata.
Punizioni severe sono inflitte anche per delitti a sfondo sessuale, compresa la prostituzione.

È proibito offendere i funzionari. Negli aeroporti, secondo una sensibilità filippina, il comportamento sgarbato viene punito con divieto d’entrata, multe o carcerazione.

Le procedure giudiziarie possono durare anche diversi anni e le condizioni di detenzione sono precarie.

Pericoli naturali

Le Filippine si trovano geologicamente in una zona attiva sismica perciò esposta a frequenti terremoti ed eruzinoi vulcaniche. Essendo il sudest asiatico una zona a rischio terremoti, che sono all'origine degli tsunami, anche le Filippine potrebbero esserne colpite.
Philippine Institute of Volcanology and Seismology PHIVOLCS

Più volte l’anno, il paese viene colpito dai tifoni, sovente tra maggio e novembre. In casi estremi quest’ultimi possono causare allagamenti e danni alle infrastrutture. Anche la circolazione può subire disagi temporanei.

Si raccomanda di prestare attenzione alle previsioni meteorologiche del PAGASA e di osservare gli avvertimenti e le istruzioni delle autorità locali, p. es. sbarramenti attorno a vulcani attivi, ordini d’evacuazione.
PAGASA
Organizzazione meteorologica mondiale (OMM)
National Disaster Risk Reduction and Management Council

Se durante il soggiorno si verificano catastrofi naturali, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri parenti e di seguire le direttive delle autorità. Qualora il collegamento con l’estero fosse interrotto, si raccomanda di mettersi in contatto con l’ambasciata di Svizzera a Manila.

Assistenza medica

L'assistenza medica non è sempre garantita, particolarmente nelle zone rurali. Gli ospedali richiedono un anticipo (carta di credito o contanti) prima di trattare i pazienti. Negli ospedali pubblici il materiale necessario per le cure mediche e per i medicamenti, devono di norma essere comprati dai pazienti stessi (rispettivamente dai parenti). In certe circostanze persone con un fattore rhesus negativo possono difficilmente ricevere una trasfusione.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Medici e centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Consigli specifici

Portare sempre con sé il passaporto, in modo da potersi identificare in occasione dei numerosi controlli di sicurezza (o la fotocopia di tale, incluso il timbro d'entrata).

I minori di 15 anni che viaggiano da soli, con un solo genitore o con una terza persona, sono soggetti a particolari formalità per quanto riguarda l’entrata nel Paese. Inoltre, le autorità d'immigrazione filippine possono trattenere il passaporto fino al momento della partenza dal Paese. Si raccomanda di informarsi per tempo sulle esatte disposizioni presso l’Ambasciata delle Filippine a Berna.

Indirizzi utili

Numero di emergenza generale: 911
Prescrizioni doganali delle Filippine: Bureau of Customs

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera nelle Filippine
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio in modo accurato. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.