Mappa del mondo che evidenzia gli Stati membri dell’Organizzazione internazionale della Francofonia.
L’Organizzazione internazionale della Francofonia conta 88 Stati membri: 54 membri a pieno titolo (viola), 27 osservatori (verde) e 7 membri associati (arancione). © Organizzazione internazionale della Francofonia

Con il termine «francofonia» si intendono tutti i territori e le persone che utilizzano il francese come prima lingua, come lingua amministrativa o come lingua di cultura. Il francese è parlato da oltre 274 milioni di persone e resta la seconda lingua straniera più diffusa a livello globale.

L’Agenzia di cooperazione culturale e tecnica, fondata in Niger nel 1970, è l’istituzione che ha aperto la strada alla creazione dell’Organizzazione internazionale della Francofonia (OIF) istituita nel 2005.

Valori e obiettivi

L’OIF, che conta 54 Stati membri, 27 osservatori e 7 associati, promuove gli scambi tra rappresentanti dei Governi e della società civile nei Paesi francofoni. I suoi valori sono sanciti dalla Carta della Francofonia, adottata in occasione del Vertice della Francofonia svoltosi in Vietnam nel 1997 e completata nel 2005 in Madagascar. La Carta difende la solidarietà, la pace, la democrazia, lo sviluppo sostenibile e lo Stato di diritto in tutti i Paesi francofoni.

Vertice di Djerba 2022

Il 19 e il 20 novembre 2022 si è svolto sull’isola di Djerba in Tunisia il 18° Vertice della Francofonia dedicato al tema «Connettività nella diversità: la digitalizzazione, vettore di sviluppo e di solidarietà nello spazio francofono». In questa cornice, gli Stati membri hanno adottato la Dichiarazione di Djerba e la Dichiarazione sulla lingua francese nella diversità linguistica della Francofonia. La segretaria generale della Francofonia, Louise Mushikiwabo, è stata riconfermata per un secondo mandato.

Collaborazione con le agenzie specializzate

L’OIF collabora con le quattro agenzie specializzate elencate di seguito.

Agenzia universitaria della Francofonia (AUF)

Le università della Svizzera romanda, il Politecnico federale di Losanna (PFL), l’Alta scuola specializzata della Svizzera occidentale e molti altri istituti sono membri dell’AUF. La Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI) contribuisce al budget dell’AUF dal 1998. La Svizzera siede nel consiglio di amministrazione di questo organismo.

TV5 Monde

La Svizzera è co-fondatrice di questa rete televisiva francofona internazionale lanciata nel 1984. I programmi di TV5 Monde sono trasmessi in 11 lingue in oltre 200 Paesi.

Associazione internazionale dei sindaci francofoni (AIMF)

L’AIMF è una rete di autorità locali che realizza progetti e promuove valori comuni.

Università Senghor

La Svizzera siede nel consiglio di amministrazione di questa istituzione con sede ad Alessandria d’Egitto che forma esperte ed esperti dello sviluppo in Africa. 

Ultima modifica 21.11.2022

Contatto

Divisione Africa

Bundeshaus West
3003 Bern

Telefono

+41 (0)58 462 35 13

Fax

+41 (0)58 464 34 81

Inizio pagina