Relazioni bilaterali Svizzera–Andorra

Le relazioni bilaterali tra la Svizzera e il Principato d’Andorra sono tradizionalmente molto buone e cordiali. I motivi della vicinanza non sono da ricercare solo nella loro storia similare, ma anche nello sviluppo economico e nella posizione geografica dei due Paesi.

Priorità delle relazioni diplomatiche

Le buone relazioni che intercorrono tra i due Stati trovano espressione nel reciproco scambio di esperienze, in particolare nell’ambito delle questioni fiscali e finanziarie. Inoltre, l’Andorra e la Svizzera collaborano a stretto contatto all’interno di organizzazioni internazionali, come ad esempio in seno alle Nazioni Unite e all’Organizzazione internazionale della Francofonia (OIF). L’Andorra è pertanto presente a Ginevra con una Missione permanente presso le Nazioni Unite, che si fa carico anche della tutela degli interessi presso le altre organizzazioni internazionali.

Banca dati dei trattati internazionali

Cooperazione economica

Nel 2016 il volume degli scambi commerciali con l’Andorra è stato di circa 6,1 milioni CHF. La Camera di commercio d’Andorra annovera la Svizzera tra i principali partner commerciali del Paese.

Entrambi i Paesi sono caratterizzati da un importante settore finanziario che negli scorsi anni è stato oggetto di forti pressioni internazionali. Questa circostanza ha spinto i due Stati a scambiare le loro esperienze in materia. Al fine di convenire una clausola di assistenza amministrativa conforme al nuovo standard internazionale, i due Paesi hanno firmato un accordo sullo scambio di informazioni in materia fiscale (TIEA) a marzo del 2014. L’accordo è entrato in vigore il 27 luglio 2015.

Storia delle relazioni bilaterali

Le relazioni ufficiali iniziano negli anni 1960. Il 30 novembre 1961 i due Paesi concludono l’accordo sulla circolazione delle persone. Nel 1979 la Svizzera nomina un corrispondente consolare svizzero ad Andorra la Vella, incaricato di fornire supporto al Consolato generale di Marsiglia, allora competente per Andorra.

Il 25 agosto 1993 il Consiglio federale decide, dopo l’approvazione della nuova Costituzione di Andorra, di riconoscere il Paese come Stato sovrano e indipendente. Contemporaneamente la competenza del Consolato generale di Marsiglia è trasmessa a quello di Barcellona. Le relazioni consolari sono stabilite a seguito dello scambio di lettere del 1 novembre 1993 e del 22 aprile 1994. 

Nel 1995 il Consiglio federale decide di avviare relazioni diplomatiche con Andorra e il 16 novembre 1995 l’ambasciatore svizzero residente a Madrid è accreditato ad Andorra. Da allora l’ambasciatore di Svizzera a Madrid è competente per gli affari diplomatici. Gli affari consolari continuano tuttavia a essere gestiti dal Consolato generale di Barcellona.