Relazioni bilaterali Svizzera–Brunei Darussalam

La Svizzera e il Brunei hanno stabilito relazioni diplomatiche nel 1984. Il Brunei, che ha avviato varie riforme per diversificare la sua economia nazionale, offre buone condizioni per gli investitori svizzeri.

Priorità delle relazioni diplomatiche

L’Ambasciata di Svizzera a Singapore è competente per le relazioni con il Brunei. Il Consolato, guidato da un console onorario, si trova nella capitale Bandar Seri Begawan. L’ambasciatore del Brunei accreditato a Berna risiede a Berlino.

La Svizzera e il Brunei hanno relazioni diplomatiche dal 1984.

La Svizzera collabora con il Brunei anche nel quadro dell’ASEAN (Associazione delle Nazioni del Sud-Est Asiatico), di cui è diventata partner di dialogo settoriale nel luglio 2016.

Banca dati dei trattati internazionali

Governo del Brunei Darussalam, (en)

Relazioni economiche e finanziarie

Le relazioni economiche e commerciali tra la Svizzera e il Brunei sono piuttosto modeste. Per diversificare la propria economia, legata fortemente al gas e al petrolio, nel 2008 il Brunei ha lanciato il programma «Vision 2035» con l’obiettivo ultimo di entrare a far parte dei dieci Paesi con il reddito pro capite più elevato. Per farlo, intende aumentare le spese per l’istruzione, lo sviluppo tecnologico e le infrastrutture.

Le svizzere e gli svizzerei in Brunei

In base alla statistica sugli Svizzeri all’estero, nel 2016 in Brunei risiedevano 14 cittadini svizzeri.

Storia delle relazioni bilaterali

La Svizzera riconosce il Brunei alla fine del 1983. I due Paesi intrattengono relazioni diplomatiche dal 1984. Nel 2001 il consigliere federale Couchepin è il primo membro del Governo svizzero a recarsi nel sultanato. I primi due dialoghi politici si svolgono nel marzo 2011 e nell’aprile 2016 a Bandar Seri Begawan.