Terremoto in Nepal: la Svizzera rafforza l’intervento sul posto e invia un team medico nella regione di crisi

Berna, Comunicato stampa, 28.04.2015

Nell’ambito del modulo “Mother and Child”, la sera del 28 aprile 2015 un team medico di dieci persone partirà alla volta del Nepal per prestare aiuto alle partorienti ed effettuare interventi chirurgici sui bambini nella zona colpita dalla catastrofe. L’invio del team medico da parte dell’Aiuto umanitario della Confederazione è un primo passo intrapreso dopo la valutazione effettuata dalla squadra di pronto intervento inviata nella zona di crisi il 26 aprile 2015 in seguito al devastante terremoto.

28.04.2015: Nell’ambito del modulo “Mother and Child" un team medico partì alla volta del Nepal per prestare aiuto alle partorienti ed effettuare interventi chirurgici sui bambini nella zona colpita dalla catastrofe. © DFAE

Il modulo “Mother and Child” è uno strumento medico di pronto intervento dell’Aiuto umanitario della Confederazione. Martedì sera otto specialisti del settore medico e due addetti alla logistica partiranno alla volta del Nepal. Il volo sarà effettuato con il jet del Consiglio federale in collaborazione con le forze aeree del Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS).

Il team di pronto intervento “Mother and Child” è stato creato dopo le esperienze maturate in occasione del terremoto ad Haiti. Il personale medico permette infatti di rafforzare le strutture sanitarie già pochi giorni dopo una catastrofe. Il lavoro si concentra su interventi chirurgici pediatrici e sull’aiuto alle partorienti. Il team è dotato di tutte le risorse mediche necessarie. Per il volo del 28 aprile 2015 è previsto un carico di 562 chilogrammi (che sale a una tonnellata se si comprende l’equipaggiamento personale).

L’invio di questo team di dieci persone è stato deciso dall’Aiuto umanitario della Confederazione in seguito alla valutazione effettuata dalla squadra di pronto intervento inviata domenica scorsa. Dopo il suo arrivo nella capitale nepalese, questo gruppo di esperti composto di sei persone ha valutato la situazione e le necessità nella regione colpita, assicurato il coordinamento con le autorità e i partner locali, avviato i primi soccorsi e offerto sostegno all’Ambasciata di Svizzera e all’Ufficio di cooperazione della Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) a Kathmandu. Questo team sarà probabilmente potenziato con l’invio di otto specialisti del Corpo svizzero di aiuto umanitario. Per giovedì 30 aprile 2015 è prevista una fornitura più consistente di aiuti umanitari.


Informazioni supplementari:

Sviluppo e cooperazione Nepal


Fact Sheet(pdf, 172kb)


Indirizzo per domande:

Informazione DFAE
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel.: +41 58 462 31 53
Fax: +41 58 464 90 47
E-Mail: info@eda.admin.ch


Editore

Dipartimento federale degli affari esteri