Inizio pagina

Un partenariato in materia di migrazione concretizza la volontà di due Stati di collaborare in questo settore in modo più approfondito adottando un approccio globale e sfruttando le sinergie. L’obiettivo è sviluppare soluzioni comuni alle sfide da affrontare e sfruttare meglio le opportunità offerte dalla migrazione. I partenariati possono includere tutte le questioni migratorie che interessano entrambe le parti coinvolte. Queste ultime collaborano nel quadro di accordi nonché di progetti e programmi concreti direttamente legati alla migrazione e riguardanti per esempio:

  • l’impiego della migrazione come fattore di sviluppo sostenibile
  • la protezione di rifugiati, sfollati interni e migranti
  • il rispetto dei diritti umani delle persone sfollate
  • la lotta contro la tratta di esseri umani
  • la creazione di strutture efficienti per l’asilo e l’accoglienza
  • la migrazione regolare (p. es. politica dei visti o formazione e formazione continua)
  • il rimpatrio e la reintegrazione

I partenariati in materia di migrazione contribuiscono all’attuazione dell’interconnessione strategica tra gli strumenti della CI e della politica migratoria.

La Svizzera intrattiene partenariati in materia di migrazione con la Bosnia e Erzegovina, la Serbia, il Kosovo, la Nigeria, la Tunisia e lo Sri Lanka.

Ultima modifica 20.04.2022

Contatto

Divisione Pace e diritti umani

Bundesgasse 32
3003 Berna

Telefono

+41 (0)58 462 30 50

Fax

+41 (0)58 463 89 22